Festa del Papà

Il mio papà è il migliore papà che ci sia. Non ne avrei potuto chiedere uno migliore. È il più forte, il più bello, il più generoso. Sa fare tutto: il boscaiolo, il cuoco, il giardiniere, il cameriere, il barcaiolo, l’aggiustabici, l’aggiustabarche, il marito premuroso, il manovale, l’idraulico, l’elettricista, l’imbianchino, il piastrellista, l’imbottigliatore, l’uomo di fiducia, il traslocatore, il presepista, il corista, l’organizzatore di feste, di giochi, di eventi, il clown col mascherone, il pilota di Fiat 131 con gli adesivi vietato fumare come un turco e col portapacchi con su i seggiolini per vedere meglio il Giro d’Italia che passa per Borgo Angeli, il pilota di jeep militare coi bandieroni a bordo per festeggiare scudetti e coppe dei campioni rossonere, il cercasponsor, il podista, l’educatore di cani, il raminista, il percussionista di bottiglie delle tavolate delle feste della spiaggetta e tantissime altre cose…ma la cosa più importante ed esemplare è che la sua vita si è pienamente realizzata nel SERVIZIO per la famiglia, per gli amici, per GLI ALTRI. Questo è mio papà e io vorrei essere come lui. Ringrazio Dio che mi ha preservato fino ad oggi il mio papà meraviglioso. E spero che me lo conservi per altri 100 anni così. Auguri Papi!!!!!! GRAZIE DI ESISTERE!!!!!!!