Borgo Angeli

 

Borgo Angeli è un Borgo storico. Si colloca lungo il declivio di un dosso che si protende nel lago Superiore. Il borgo è un antico villaggio di pescatori che ha conservato le vecchie case tutte raggruppate ai bordi delle viuzze, con i segni di una vita comunitaria ormai scomparsa: la fontana nella piazzola, il lavatoio ( oggi ammalorato) gli attracchi per le barche.  Diversi anni fa qualcuno ha voluto così descriverlo:

Questo grazioso e luminoso paese, situato sulle rive del Mincio, a tre chilometri da Mantova ha l’aspetto di una borgata della riviera napoletana. Invece del mare c’è il lago. Quindi è un continuo scivolare di barche da pesca sulle placide onde; e la sera circonfuse dalla luce sanguigna del tramonto, le casette che si aggruppano sulla lieve altura hanno tinte e riflessi di rame. Sul culmine del paese la chiesa: S.Maria degli Angeli.

Il nostro borgo intorno agli anni 40/50 ospitava le famiglie di una quarantina di pescatori. Nelle acque pulite si potevano pescare tinche, carpe, lucci, pesce persico, pesce gatto, anguille. Un patrimonio faunistico oggi andato disperso. Dalla nostra abitazione è possibile accedere alla sponda per osservare le anatre, i cigni, gli aironi. In acqua è possibile vedere gobbi e carpe. Durante i mesi estivi si può ammirare l’immensa distesa di fior di loto. Il silenzio è rotto dal canto dei merli e degli altri uccellini stagionali. Irripetibili sono i tramonti, quadri in continuo divenire.